Come Guarire dalla Candida Senza Farmaci

 

Sono molte le donne che hanno avuto che fare con la candida, una infezione fastidiosa che può tornare più volte.

E’ bene sapere che non esistono solo i farmaci di sintesi, che spesso possono ben poco.

L’arma più efficace è quella fornita da una giusta alimentazione e dalle terapie naturali.

Quanto è diffusa la candida tra le donne e quali sono le età più colpite?

«Sono soprattutto le giovani donne a soffrire di candida: l’alimentazione sbilanciata, i conflitti nella relazione, il rapporto difficile con la propria femminilità ne fanno una patologia molto frequente nelle donne fino ai 30 anni».

Come viene affrontata dalla medicina convenzionale e con quali effetti collaterali o interventi non efficaci?

«La medicina convenzionale propone terapie anti-micotiche locali e per bocca prese per lunghi periodi per prevenire le ricadute. I farmaci antimicotici alterano in modo violento la flora batterica vaginale e intestinale creando uno squilibrio che fa proliferare microorganismi che in questo modo diventano patogeni. Le pazienti passano così da un infezione all’altra, vengono cambiati i farmaci ogni volta e la flora batterica fisiologica viene così sempre di più alterata. Il risultato sono infezioni ricorrenti, di batteri sempre diversi la cui terapia , tramite antibiotici, fa rispuntare la candida e i suoi sintomi. Ad ogni passaggio di terapie chimiche le difese immunitarie nella zona genitale sono sempre più basse e la donna si ammala sempre più frequentemente».

Da cosa dipende solitamente la comparsa della candida?

«Alimentazione troppo ricca di zuccheri e carboidrati o conflitti psicologici relativi alla sfera sessuale, nel rapporto con se stessa e la propria femminilità o nel rapporto con il partner».

Come si può affrontare e risolvere con cure naturali?

«Utilizzando i prodotti fitoterapici locali e per bocca, rinforziamo le difese immunitarie della donna e la guariamo dalla candida senza distruggere la flora batterica intestinale e vaginale fisiologica. Con la terapia omeopatica affrontiamo lo squilibrio più profondo della paziente; interveniamo sulle sue ansie e su i suoi conflitti emotivi. Riequilibrando lo stato energetico di fondo rinforziamo le difese immunitarie e miglioriamo il suo rapporto con il cibo (bulimia)».

Anche l’alimentazione ha la sua importanza?

«L’alimentazione è fondamentale per riportare la giusta energia all’organismo. Spesso con soltanto la sospensione dei farmaci chimici e una dieta corretta si risolvono in un paio di mesi candide croniche».

Beatrice Marchetti

About istitut1