Come diventare Counselor

Per diventare Counselor bisogna partire dal presupposto che si tratta di una professione in grado di aiutare l’interlocutore in problematiche personali e private. Accompagna quindi la persona nel perseguire obiettivi ben definiti e stabilisce con lei tempi e finalità dell’intervento; la aiuta inoltre a utilizzare e valorizzare le proprie risorse per migliorare le gestione e la qualità della sua vita. Il counselor opera attraverso l’attività di counseling, ovvero un’azione di sostegno che ha lo scopo di creare le condizioni per l’autonomia decisionale del soggetto.

 

Tramite il counseling, il counselor orienta, sostiene e sviluppa le potenzialità del soggetto stimolando un atteggiamento positivo e propositivo e migliorandone lo stile di vita in maniera più soddisfacente e creativa. L’attività di counseling può essere utile nel caso in cui sia necessario affrontare una fase evolutiva particolarmente delicata o nel caso di momenti critici vissuti con difficoltà. Il counselor interviene infatti sia in caso di problemi generici (prendere decisioni, migliorare le proprie relazioni interpersonali), sia in caso di problemi specifici e circoscritti (come una perdita o una separazione).

Per poter diventare Counselor è necessario svolgere un percorso formativo di 3 anni che comprenda un monte ore complessivo di 1.400 ore.

Tale percorso formativo bisogna che sia svolto presso un’Associazione o Ente abilitato alla Formazione Professionale ed iscritto negli appositi Registri,  come nel caso dell’Associazione Nuova Terra – Istituto di Bioenergia che è iscritta nei Registri ASPIN.

Tramite l’Associazione Nuova Terra – Istituto di Bioenergia puoi quindi diventare Counselor Olistico a indirizzo Bioenergetico.

La qualifica professionale è riconosciuta dalla legge n.4 /2013 che ti permette di lavorare ed essere dentro il settore olistico come professionista del benessere e operatore bioenergetico e quindi come un operatore consapevole della relazione d’aiuto che trasmette luce, energia, amore e consapevolezza.

Il Counselor Olistico a indirizzo Bioenergetico  vive la vita nel sentire, conosce la differenza tra pensare e sentire, disciplina la mente, i pensieri, si mescola con gli altri e fa fluire l’ energia. Responsabile nella vita e nel lavoro, il  Counselor Olistico a indirizzo Bioenergetico pone la sua Professione come una scelta di vita al servizio della crescita, della consapevolezza dell’essere umano e dell’energia e dei veloci cambiamenti che si stanno verificando in ambito planetario.

Il Percorso Professionale di Counselor Olistico a indirizzo Bioenergetico  è un percorso di crescita personale e anche spirituale; attraverso lo studio di diverse metodologie e l’ esperienza  pratica del tirocinio, si impara a conoscersi meglio e a sentire, a  scoprire le proprie capacità e forza interiore.  Quando si presenta un problema il Counselor Olistico a indirizzo Bioenergetico  non subisce vivendo il problema stesso ma agisce consapevolmente, cambia la percezione del problema, si distacca, si eleva, si centra e mette tutta la sua attenzione internamente attingendo alla propria illimitata forza interiore.

 

About the Author